Matdid: Materiale didattico di italiano per stranieri aggiornato ogni 15 giorni.
A cura di Roberto Tartaglione e Giulia Grassi

 
   

Roberto Tartaglione

 
LI MA DOU:
UN ITALIANO IN CINA

 
Note su un padre della storia cinese 
Matteo Ricci: chi era costrui?; Matteo Ricci e il cristianesimo in Cina
Esercizi con soluzione 
 
 

elementare 1


 
 
Non è certo la prima volta che in MatDid parliamo di qualche italiano "illustre": non solo di artisti come Michelangelo o Raffaello o di personaggi storici come Giulio Cesare o Federico II di Svevia, ma anche di intellettuali moderni come Pierpaolo Pasolini, di scienziati prestigiosi come Rita Levi Montalcini, di imprenditori genialoidi come Enrico Mattei, di eroi dei nostri tempi
come i giudici Falcone e Borsellino. Ma in questa lista di nomi celebri abbiamo voglia di non trascurare un certo Matteo Ricci, riscoperto dai più nel 2010, durante le celebrazioni per il quattrocentesimo anniversario della sua morte.
Chi era questo Matteo Ricci?

Si sa: in questi anni in Italia sono arrivati molti lavoratori stranieri e molti di loro sono cinesi. I cinesi di Roma spesso gestiscono bar, fanno i parrucchieri o naturalmente lavorano nei ristoranti cinesi. Qualche volta se domandate a uno di loro "come ti chiami?" la risposta è "Tiziano", oppure "Federica" o "Monica".
Che strano: hanno tutti nomi italiani?

Naturalmente hanno solo italianizzato il loro nome cinese per renderlo più comprensibile a noi italiani. Ma questo gioco di italianizzare il nome non è una loro invenzione.

Qualche anno fa, anzi, parecchi anni fa, in Cina circolava uno strano tipo con la lunga barba grigia. Se qualcuno chiedeva "come ti chiami?" lui rispondeva "Li Ma Dou". Un tipico nome cinese... sembra.

E invece no. Li Ma Dou è solo una forma "cinesizzata" del nome Matteo Ricci (Li che suona come Ri di Ricci e Ma Dou che somiglia a Matteo).

Chi era questo signore italiano che si faceva chiamare come un cinese e girava per la corte dell'Imperatore tra il XVI e il XVII secolo?
Si tratta di una persona importante, molto importante.

Matteo Ricci è un personaggio riconosciuto tra i padri della storia cinese. Nel Millennium Center di Pechino, l'edificio che celebra i fasti della nazione, nel gigantesco rilievo in marmo che raffigura i "grandi della storia" dal primo imperatore ai giorni nostri, ci sono solo due immagini di stranieri. E sono due italiani. Uno è Marco Polo alla corte di Kubilai Khan, l'altro è Matteo Ricci, che vestito come un mandarino confuciano osserva il cielo.


 
Tra il 6 febbraio e il 25 luglio 2010 una grande mostra itinerante
- Matteo Ricci. Incontro di civiltà nella Cina dei Ming -
sarà ospitata, in successione, a Pechino, Shangai e Nanchino.