Matdid, materiali didattici di italiano per stranieri a cura di Roberto Tartaglione e Giulia Grassi, Scuola d'Italiano Roma

 
 

Giulia Grassi

 
QUEL RUBACUORI 
DI RAFFAELLO

  

L'immagine di Raffaello libertino tra mito e realtà 
Link: La Stanza della Segnatura
Esercizi con SOLUZIONE
Su Raffaello vedi in MatDid: Storie di dame e di animali (Dama con il liocorno)
 

Livello elementare 2

  

A Palazzo Barberini, a Roma, c'è il ritratto di una giovane donna, conosciuta come La fornarina: è nuda anche se cerca di coprirsi il seno con un velo trasparente, porta un turbante sulla testa e un bracciale con scritto un nome, Raphael urbinas, Raffaello di Urbino (1483-1520). È un ritratto privato, fatto da un amante alla sua amata. L’artista aveva dipinto la donna dal vivo, direttamente con i colori e senza fare un disegno preparatorio. Siamo nel 1520, pochi mesi prima della morte improvvisa, e prematura, del pittore.
La stessa donna  è probabilmente raffigurata in un ritratto conservato a Firenze, conosciuto come La velata (1516). E sempre lei ha dato il volto a numerose figure femminili nelle opere del pittore, comprese parecchie Madonne (Madonna della seggiola, Madonna di Foligno).
Chi è questa donna?

Lo scrittore rinascimentale Giorgio Vasari racconta che Raffaello era "persona molto amorosa e affezionata alle donne" e ai "diletti carnali": il pittore della bellezza ideale amava molto, perciò, anche la bellezza terrena. Anche mentre dipingeva scene religiose i pensieri di Raffaello erano poco spirituali. Alcuni suoi sonetti d'amore sono stati trovati scritti accanto a disegni di carattere sacro. L'ultimo è stato scoperto nel 1998, su un cartone con immagini relative all'affresco della "Disputa sul Sacramento" (1509): mentre lavorava in Vaticano e inventava immagini per il suo affresco più teologico, il ventiseienne pittore scriveva parole piene di sensualità (Se della mia più verde etate et calda... se dei miei anni più giovani e caldi...).
  


La fornarina, 1520, olio su tavola, 85 x 60 (Roma, Palazzo Barberini, Galleria nazionale d’arte antica)

Ritratto di donna o La Velata, 1516  (Firenze, Galleria Palatina di Palazzo Pitti)

 
Raffaello era così innamorato di una fanciulla che quando non poteva vederla o lei non gli era vicino non aveva pace e non riusciva nemmeno a lavorare.

Si dice che quando il pittore doveva dipingere una "Galatea" nella villa del banchiere Agostino Chigi non riusciva proprio a finire l’opera perché la sua amata gli mancava troppo. Agostino non aveva altra scelta: l’ha invitata a stare per un po’ nella villa e Raffaello ha immediatamente ripreso il suo lavoro con energia e l’ha portato a termine.

Chi era la donna che Raffaello ha amato tutta la vita e che, secondo la tradizione, dopo la morte del pittore, si è rinchiusa disperata nel convento di Sant’Apollonia a Trastevere?

Non lo sappiamo con sicurezza: probabilmente si tratta di Margherita Luti, la figlia di un fornaio: per questo  le hanno dato il soprannome di "Fornarina".
 
Di recente uno studioso ha affermato che Raffaello forse l’ha anche sposata, probabilmente di nascosto: 
il quadro di palazzo Barberini la rappresenta infatti come moglie (la donna porta un anello all’anulare sinistro).
Qualche altro studioso, meno romantico, ci dice invece 
che il soprannome “Fornarina” non aveva niente a che vedere con il pane. Era invece il nome d’arte di una prostituta, forse la celebre Imperia (amante di Agostino Chigi) o forse la non meno famosa Beatrice Ferrarese. Un soprannome un pochino malizioso: il pane da infornare e il forno non erano altro che allusioni sessuali.

Ma questi sono solo pettegolezzi – anche un po’ volgari - e noi non vogliamo certo starli a sentire.

Però è anche vero che secondo Vasari (e non solo secondo lui)  Raffaello faceva una vita sessualmente molto, ma molto, "disordinata" e "fuor di modo".  È perciò difficile pensare che una sola donna (la moglie poi!) ha provocato tutto questo sconquasso. Un bel libertino, insomma, altro che amante fedele!
Qualcuno dice pure che anche la morte dell’artista, a soli 37 anni, è stata proprio una conseguenza dei suoi eccessi erotici: dopo aver “disordinato più del solito”, il pittore è tornato a casa con una grandissima febbre e nel giro di pochi giorni è morto.
Ma anche queste storie sulla morte di Raffaello sono forse solo maldicenze e noi non possiamo certo darle per sicure: secondo qualche altro, infatti, l’artista è morto solo a causa di una semplice polmonite fulminante.
 
Qual è dunque il vero Raffaello? Non lo sappiamo, come non sapremo mai chi è veramente la donna sensuale dagli occhi scuri dipinta nei suoi quadri.
 


 

Per chi vuole saperne di più: La Fornarina, analisi di un dipinto

 
ESERCIZIO N. 1:  Completare le frasi con i pronomi diretti e indiretti
 
1. Raffaello era così innamorato di una fanciulla che stava male se non poteva veder____

2. Se lei non ____ era vicino non aveva pace e non riusciva nemmeno a lavorare.

3. Si dice che il pittore non riusciva a finire l’opera perché la sua amata ___ mancava troppo.

4. Agostino non aveva altra scelta: ____ ha invitata a stare per un po’ nella villa

5. Raffaello ha immediatamente ripreso il suo lavoro con energia e ___ha portato a termine.

6. Chi era la donna che Raffaello ha amato tutta la vita? Non ___ sappiamo con sicurezza

7. Probabilmente si tratta della figlia di un fornaio: per questo ___ hanno dato il soprannome di "Fornarina".

8. Di recente uno studioso ha affermato che Raffaello forse ___ha anche sposata

9. Il quadro di palazzo Barberini ____ rappresenta infatti come moglie

10. Ma questi sono solo pettegolezzi e noi non vogliamo certo star____ a sentire.

11. Queste storie sulla morte di Raffaello sono solo maldicenze e non possiamo dar___ per sicure

12. Qual è dunque il vero Raffaello? Non ____ sappiamo
 

 Autoritratto, 1506 (Firenze, Galleria degli Uffizi)
 

Raffaello 
a 23 anni (sinistra) 
e a 35 anni (destra)


Doppio ritratto (autoritratto con un amico), 1518 (Paris, Musée du Louvre)
 
 
ESERCIZIO N. 2:  Completare le forme del passato prossimo con le vocali
 
1. Agostino ha chiamato la Fornarina e l’ha invitat__ a stare per un po’ nella villa

2. Raffaello ha immediatamente ripreso il suo lavoro con energia e l’ha portat__ a termine

3. Chi era la donna che Raffaello ha amat__ tutta la vita

4. La Fornarina, dopo la morte del pittore, si è rinchius__ in un convento

5. Uno studioso ha affermat__ che Raffaello e la Fornarina erano sposat__

6. Uno studioso dice che Raffaello amava la Fornarina e l’ha sposat___

7. Uno studioso dice che la Fornarina amava Raffaello e l’ha sposat___

8. Nel quadro di palazzo Barberini Raffaello ha rappresentat__ la Fornarina come moglie

9. Raffaello ha dipinto la Fornarina e l'ha rappresentat__ come moglie

10. È difficile pensare che la moglie ha provocat___ tutto questo sconquasso

11. Qualcuno dice pure che la morte dell’artista è stat___ proprio una conseguenza dei suoi eccessi erotici

12. Il pittore è tornat___ a casa con una grandissima febbre

13. Raffaello è mort__ a 37 anni
  
  
ESERCIZIO N. 3:  Rispondere alle domande usando pronomi diretti e indiretti
 
1. Raffaello amava la Fornarina?

2. Quando è che Raffaello non riusciva a lavorare?

3. Perché Raffaello non riusciva a lavorare?

4. Raffaello doveva dipingere un affresco?

5. Lui non riusciva a finire l’opera?  

6. Agostino ha invitato la Fornarina nella Villa?

7. E Raffaello ha finito il suo lavoro?

8. Sappiamo chi era quella donna? 

9. Lei era figlia di un fornaio?   


10. Raffaello ha sposato la Fornarina?

11. La Fornarina ha dato un figlio a Raffaello?   

1
2. Nel quadro la Fornarina dove porta l’anello?

13. Il soprannome Fornarina è un’allusione sessuale?

14. Stiamo a sentire i pettegolezzi?

15. Stiamo a sentire le maldicenze? 

16. Queste sono storie vere? 
 
 
Sì, _____ amava moltissimo

Quando non poteva veder____


Perché lei _____ mancava

Sì, doveva dipinger____

No, non riusciva a finir____

Sì, ___ ha invitat___

Sì, ___ ha portat___ a termine

No, non ___ sappiamo con sicurezza

Sì, per questo ___ hanno dato il nome “Fornarina”

Forse ___ ha anche sposat___

No, non ____ ha dat___ nessun figlio

____ porta all'anulare sinistro

Eh sì, forse ____ è


No, non vogliamo star___ a sentire

No, non vogliamo star___ a sentire


Forse, ma non possiamo dar___ per sicure
 

destra: Braccio destro con mano levata, gessetto su disegno a punta metallica, 1518-1520 (The Art Institute of Chicago)
sotto: Studio di due giovani nudi seduti, gessetto nero con lumeggiature in bianco, 1518-1520 (Oxford, Ashmolean Museum) 


 



 
 
 
ESERCIZIO N. 4:  Scegliere la forma corretta
  
1. Raffaello era innamorato di una fanciulla.  a) LA HA AMATA b) LE HA AMATE c) LE HA AMATA

2. Raffaello stava male quando a) NON LE VEDEVA b) NON LA VEDEVA c) NON LO VEDEVA

3. Quando lui lavorava, lei a) LO È STATO VICINO b) GLI È STATO VICINO c) GLI È STATA VICINO

  4. La Fornarina mancava a Raffaello. a) GLI MANCAVA b) LO MANCAVA c) LE MANCAVA

5. Raffaello mancava alla Fornarina. a) GLI MANCAVA b) LO MANCAVA c) LE MANCAVA

6. Agostino ha invitato la Fornarina. a) L’HA INVITATO b) LE HA INVITATA c) L’HA INVITATA

7. Raffaello ha terminato l’opera. a) L’HA TERMINATO b) LE HA TERMINATA c) L’HA TERMINATA

8. Non sappiamo chi è quella donna. a) NON LA SAPPIAMO b) NON LO SAPPIAMO c) NON GLI SAPPIAMO

9. Dato che era figlia di un fornaio a) GLI HANNO DATO b) LA HANNO DATO c) LE HANNO DATO quel nome

10. Forse era il soprannome di una prostituta. a) FORSE LA ERA b) FORSE LO ERA c) FORSE GLI ERA

11. Sono pettegolezzi e noi non a) LI SENTIAMO b) GLI SENTIAMO c) LE SENTIAMO

12. Sono maldicenze e noi non a) LI SENTIAMO b) GLI SENTIAMO c) LE SENTIAMO

13. Sono maldicenze e noi non a) GLI DIAMO ASCOLTO b) LE DIAMO ASCOLTO c) LI DIAMO ASCOLTO

14. Sono pettegolezzi e noi non a) GLI DIAMO ASCOLTO b) LE DIAMO ASCOLTO c) LI DIAMO ASCOLTO
 
  

ESERCIZIO N. 5:  Completare secondo il modello
 

1. Amo una ragazza




2. Finisco il lavoro 



3. Non faccio pettegolezzi



4. Non ascolto le maldicenze



5. La Fornarina manca a Raffaello



6. Raffaello manca alla Fornarina



7. Raffaello e la Fornarina non mancano ad Agostino

 

a) la amo
b) l’ho amata
c) la voglio amare – voglio amarla

a) ____________________
b) ____________________
c) ____________________

a) ____________________
b) ____________________
c) ____________________

a) ____________________
b) ____________________
c) ____________________

a) ____________________
b) ____________________
c) ____________________

a) ____________________
b) ____________________
c) ____________________

a) ____________________
b) ____________________
c) ____________________